Museo Diocesano - MILANO

L'idea di un Museo Diocesano venne al cardinale Schuster nel 1931; il luogo fu individuato dal Cardinal Montini solo nel 1960. I lavori cominciarono negli anni '80 e il Museo fu inaugurato nel 2001 dal Cardinal Martini.

  • Musei e luoghi di Cultura
  • Museo Diocesano Milano DSC 6178
  • Museo Diocesano Milano DSC 6187
  • Museo Diocesano Milano DSC 6195
  • Museo Diocesano Milano DSC 6191
  • Museo Diocesano Milano DSC 6217
  • Museo Diocesano Milano DSC 6198
  • Museo Diocesano Milano DSC 6200
  • Museo Diocesano Milano DSC 6199

 

Situato in una zona centrale della città, il Museo Diocesano ha una collezione permanente costituita da più di ottocento opere comprese tra il IV ed il XXI secolo. Dalla Quadreria Arcivescovile sono giunte le collezioni degli arcivescovi milanesi (parte della collezione Monti, della Visconti, della Riccardi, della Pozzobonelli, e la completa collezione Erba Odescalchi).

Oltre a dipinti provenienti dalle chiese della Diocesi, il Museo conserva un gruppo significativo di opere di arredo liturgico. Completano la collezione la sezione dedicata ai Fondi Oro (opere di ambito per lo più toscano del XIV e XV secolo, raccolte dal prof. Alberto Crespi e donate al Museo), e le sculture e i dipinti provenienti dalla collezione di Caterina Marcenaro. Infine, intorno ad un primo nucleo di opere scultoree di Lucio Fontana, si sono accostate numerose opere del XX e XXI secolo, a dichiarazione di un crescente interesse del Museo per la contemporaneità.

Il Museo, che è parte della rete Valle dei Monaci, merita di certo una visita: prima di iniziarla, puoi scaricare l'app gratuita interamente dedicata al Museo e alle sue collezioni.