Social Lab_Open Agri

New skills for new jobs in Peri-urban Agricolture

Schermata 2017 09 19 Alle 11

Innovazione e inclusione sociale, tutela e valorizzazione del paesaggio, agricoltura periurbana, formazione, informazione e sensibilizzazione: il Social Lab è un’azione di rete, all’interno del progetto OpenAgri, promosso dal Comune di Milano. Per integrare città e campagna, coinvolgendo la comunità locale sui temi dell’ambiente e del consumo sostenibile. 

A partire dalle tematiche di OpenAgri, quali cibo, benessere, tecnologia e agricoltura, che vedono la città di Milano protagonista a livello internazionale, Social Lab mira a rinforzare i legami tra capitale sociale e territorio, diventando lo strumento per favorire l’integrazione tra città e campagna, coinvolgendo la comunità locale sui temi dell’ambiente e del consumo sostenibile.

 L’azione del Social Lab, per mezzo dei suoi partner eterogenei, consiste in:

La Strada: Cascina Nosedo
Presidio della cascina; promozione attività di inclusione sociale e lavorativa, formazione di base e alternanza scuola-lavoro.

Sunugal: Cascina Casottello e Orto Giardino della Vettabbia
Orto condiviso e agricoltura rigenerativa, educazione ambientale e alla sostenibilità.

Cascina Gerola Srl: Cascina Gerola
Cohousing Chiaravalle Formazione ai nuovi abitanti del territorio.

Consorzio SiR:
Corsi di formazione specialistica per la qualificazione lavorativa in ambito agroambientale; presidio di cascina Nosedo; promozione di inclusione sociale e lavorativa.

Koinè: Antico Mulino di Chiaravalle
Laboratori didattici di educazione ambientale, programmi educativi su autoproduzione e consumo critico, diffusione cultura e storia del luogo.

Nocetum: Cascina Corte San Giacomo
Percorsi di formazione al lavoro nella liera agroalimentare per donne svantaggiate del territorio; educazione ambientale e alla sostenibilità.

Società Umanitaria: Cascina S. Bernardo
Implementazione di un laboratorio per la moltiplicazione delle sementi tradizionali del territorio; sviluppo di un centro di educazione all’agricoltura di base.

terzo paesaggio: Anguriera di Chiaravalle
#Chiaravalley: progetto performativo per il paesaggio tra architettura, performance e arte pubblica, per la trasformazione partecipata di questo territorio.

Con la partecipazione di: Art9, Arte da mangiare mangiare Arte, Associazione Borgo di Chiaravalle, Associazione Cascine Milano, BorgoMondo, Compagnia Bianca, DAM-Distretto Agricolo Milanese, GREEM-Gruppo Ecologico Est Milano, Monastero S. Maria di Chiaravalle, Piano Terra, startmovie, Terra Rinata. 

L’azione del Social Lab prosegue nel solco tracciato dalla rete Valle dei Monaci, formatasi negli anni su impulso del Centro Nocetum, in collaborazione con Società Cooperativa Sociale La Strada e Consorzio SiR. Una rete nata dal basso per promuovere un territorio che, pur essendo attraversato dalle difficoltà che caratterizzano ogni periferia, è un luogo ricco di cultura e di storia, popolato da soggetti attivi e propositivi che da tempo si impegnano per renderlo una vera e propria opportunità culturale, spirituale, turistica ed economica, per la città metropolitana.